INTERNORM sempre al TOP

La fiera di Bolzano ha rappresentato una vetrina irrinunciabile per la casa austriaca

Internorm a Klimahouse: un binomio divenuto sinonimo di tecnologia avanzatissima nel risparmio energetico e nel comfort abitativo. Quest’anno ancora più visibile grazie al doppio stand che, diversamente dagli altri anni, non è costituito da uno stand di finestre e uno di portoncini, ma da uno stand di prodotti e uno più squisitamente di comunicazione: lo stand della realtà aumentata, riconoscibile dalle pareti bianche e dall’immagine di un robot su una parete interna.

In quest’ultimo stand clienti, operatori e naturalmente giornalisti hanno potuto provare infatti provare l’ingresso virtuale in una casa in cui sono stati installati finestre e portoncini Internorm.

L’iniziativa è stata pensata in Internorm Italia per dare seguito a Klimahouse al progetto unico nel settore che Internorm ha varato in tutta Europa: dare al potenziale cliente la possibilità di esplorare ambienti estremamente realistici ma virtuali attraverso la tecnologia della realtà aumentata, una delle più affascinanti degli ultimi anni.

Dentro la realtà aumentata

Internorm a Klimahouse: finestre a realtà aumentata

Indossando gli appositi occhiali, si nota che sono a marchio Internorm. E’ la testimonianza del fatto che il progetto da cima a fondo è Internorm ed è fatto con la stessa attenzione ai dettagli che i suoi tecnici mettono nei prodotti, che siano finestre o portoncini.

La prima sensazione è piuttosto strana: si entra in un mondo a parte, un giardino ben tenuto che prepara la strada verso il portoncino Internorm, elegante e sobrio, che apriamo per entrare nella casa. Basta un semplice comando e il portoncino si apre, svelando un interno moderno e lineare, con pochi mobili e ben posizionati.

Ci troviamo subito a nostro agio in questa casa e seguiamo il percorso che più ci sembra ovvio, un corridoio che ci porta verso un ambiente molto grande, reso perfettamente trasparente da un alzante scorrevole Internorm.

Chi ha provato ad aprire un alzante scorrevole HS330 o KS430 trova la stessa facilità e scorrevolezza che sente ora spingendo un pulsante. La porta finestra si apre, portandoci in un attimo in giardino. La casa è visitabile seguendo vari percorsi, anche la scala per salire al piano di sopra, con grande realismo.

Quando ci si leva gli occhiali e si scopre di essere al Klimahouse, cosa che un viaggio di qualche minuto potrebbe far dimenticare, si prova la sensazione di cambiare mondo, forse ancor più di quando si è iniziato il viaggio. Questo dimostra il realismo del progetto e dei luoghi che si visitano.

Internorm a Klimahouse

Il viaggio nella casa Internorm a Klimahouse attraverso la realtà aumentata consente non solo di vedere da vicino come si muovono e si presentano i serramenti, ma offre un’esperienza assolutamente indimenticabile, con una sensazione di tecnologia non certo fine a se stessa, ma di aiuto nel percepire come si possono vivere i prodotti Internorm.

Ciò vale soprattutto per quei prodotti che sarebbe difficile immaginare in un ambiente abitativo, ma che possono dare sensazioni assolutamente uniche, come le grandi porte finestre scorrevoli o i portoncini.

La vista dell’ambiente interno illuminato e senza confini con l’ambiente esterno si prova in modo inimitabile, molto difficilmente riproducibile con fotografie per quanto affascinanti di luoghi di grande impatto.

L’esperienza della realtà aumentata che ha offerto Internorm a Klimahouse è stata estremamente impressionante oltre che utile. Un momento di conoscenza magico e coinvolgente. Un’esperienza che lascia il segno, decisamente da provare!

articolo preso da GUIDA FINESTRA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 6 =